Cosenza, Braglia: "Danneggiati dal profumo dei play-off. Serve umiltà"

Piero Braglia
Piero Braglia

Alla vigilia della gara che vedrà il Cosenza impegnato all'Adriatico di Pescara domani sera per l'anticipo del venerdì della 29esima giornata del campionato di Serie B, mister Piero Braglia ha rilasciato delle dichiarazioni ai colleghi di "Il Centro"

"Sabato contro il Brescia siamo stati degli ingenui, volevamo vincere la partita al 94', invece...lasciamo perdere".

"Noi siamo costruiti per centrare la salvezza, dobbiamo riuscirci il prima possibile senza farci distrarre da altri pensieri. Serve umiltà, questo profumo di play-off che aleggiava attorno a noi secondo me ci ha danneggiato. I tifosi apprezzano il nostro impegno, c’è simbiosi fra squadra e piazza visto che sabato nonostante la seconda sconfitta la gente ha applaudito i ragazzi che hanno giocato un grande primo tempo". 

"Il Pescara sta disputando un campionato ottimo, è una squadra che ha dei valori e che lotterà per la Serie A fino alla fine. Ci sono dei grandi giocatori e a noi servirà una prestazione di alto livello per fronteggiarli. Pillon? Un bravo collega, che stimo molto".

"Tutino può diventare un calciatore di Serie A a patto che continui a lavorare sodo e migliori in certe situazioni".

Foto: (Cosenza Calcio)

Francesco Modaffari

Leggi altre notizie:COSENZA PESCARA